Ins. Patrizia D'Errico:

Le bambine e i bambini della V A di Spinelli partecipano con interesse alle iniziative didattiche, intraprese fin dalla prima classe, che quest’anno afferiscono al curricolo di educazione civica. In occasione di ricorrenze significative hanno realizzato materiali per esprimersi e testimoniare il loro impegno per costruire un mondo migliore, memoria come sguardo al futuro.

Questo lavoro, prodotto in occasione dell’8 marzo giornata internazionale della donna, nasce dal progetto di realizzare un giornalino di classe in formato digitale. La prima fase dei lavori ha visto gruppi di alunni che, a partire da materiale video proposto dall’insegnante, si sono incontrati “ a distanza” di pomeriggio per raccogliere informazioni in relazione alla condizione della donna del mondo. Tali materiali sono stati condivisi durante le videolezioni   e utilizzati per creare con Bookcreator, sempre in video lezione con il supporto dell’insegnante, il primo numero di un giornalino “Il giornale dei sogni e della libertà”. 

Clicca qui: https://read.bookcreator.com/GyqvgFdTSnfl08TxkqEHJebcPoa2/kFLo-iikRvWVRNU76YIiEw

.

Il lavoro che segue, svolto in occasione della giornata del 27 gennaio Giornata della Memoria, assembla il percorso didattico realizzato in classe ed i prodotti dei bambini realizzati con linguaggi diversi, quest’anno incentrati su due figure particolarmente significative per il loro impegno concreto, Giorgio Perlasca e Gino Bartali.

Clicca qui: https://youtu.be/OI6xFXq4JaA

.

Quello che segue è un video assemblato dall'alunna Luisa De Cicco - Classe 5^A plesso Spinelli. Il prodotto nasce da un dibattito molto coinvolgente, tante le conoscenze sul tema già in possesso dei bambini, per il 19 marzo, giornata in memoria delle vittime innocenti delle mafie, iniziativa promossa dall’associazione LIBERA. Al confronto stimolato da dati forniti in una presentazione dall’insegnante, è seguita la visione di un video proposto da Libera con la testimonianza di due donne, nate in famiglie mafiose, che hanno scelto un percorso di protezione per salvare se stesse ed i propri figli e costruire un futuro di legalità. Molti bambini hanno lasciato una loro testimonianza, in una pagina individuale realizzata in formato digitale su classroom, il tutto assemblato in un video da Luisa De Cicco, alunna della classe, esponente particolarmente attiva dei nativi digitali.

Clicca qui: https://youtu.be/XRuAwofsLpQ